Home   
   Chi Siamo   
   Dove Siamo   
   Contatti   
   Links   
   News   
   Tecnologie   
   Attività

Dermatologia Clinica
  Acne
  Verruche
Prevenzione Oncologica
Mappatura nei e tumori
Tricologia
  Test genetico per la calvizie
Medicina Naturale
Radicali Liberi
Trattamenti Antiaging
  Peeling Chimici
  Biorivitalizzazione
  Filler
  Radiofrequenza n.a.
  Terapia Fotodinamica
  Igiene di vita
  Needling
  Veicolazione Transdermica
Radiofrequenze
Terapia Fotodinamica
Fotobiomodulazione LED
Cellulite e adiposità localizzate
Smagliature e Cicatrici
Capillari
Epilazione definitiva
   EPILAZIONE DEFINITIVA

La presenza di peli superflui è assai comune nella donna adulta, che in genere ricorre a trattamenti autonomi per la loro rimozione. Quando la quantità di peli diventa elevata così da creare un problema estetico, è indispensabile il consulto con lo specialista.
Il Dermatologo Plastico si occupa delle ipertricosi sia ricercandone e trattandone le cause sia eliminando radicalmente l’eccesso di peli.
Si definisce “ipertricosi” l’eccesso di peli in qualunque area corporea ed è correlato, oltre che ad una predisposizione genetica o a fattori razziali, ad alterazioni endocrine, malnutrizione, farmaci.
L’”irsutismo” è invece quella condizione in cui l’eccesso di peli si localizza nelle aree androgeno-dipendenti e  principalmente al volto. Anche in questo caso può essere legato a patologie endocrine (soprattutto ovariche) o all’assunzione di farmaci virilizzanti.
La moderna tecnologia offre numerose metodiche per la epilazione: il LASER ALESSANDRITE e la LUCE PULSATA (IPL) sfruttano il principio della fototermolisi selettiva, cioè distruggono selettivamente i peli in quanto ricchi di melanina. Sono sufficienti pochi passaggi per ottenere la riduzione dei peli. Il trattamento laser è indicato per ampie superfici e in presenza di peli scuri: da evitare in estate, su cuti abbronzate e naturalmente pigmentate (fototipi alti) e in presenza di peli bianchi.


La classica Elettroepilazione distrugge il follicolo pilifero per mezzo delle onde di radiofrequenza. Si utilizza un ago sottilissimo inserito nel follicolo. Dopo l’intervento la pelle è leggermente arrossata: può residuare una piccola crosticina che cade in pochi giorni con opportuna terapia topica.
Questa metodica in mani esperte è definitiva (dopo un adeguato numero di sedute che dipende dalla quantità e dalla grandezza dei peli) e sicura: è adatta per ogni tipo di pelle, per ogni distretto cutaneo ed è efficace anche sui peli bianchi. Inoltre non richiede rasatura preliminare.


Molto promettente è la Epilazione con Terapia Fotodinamica: si applica la sostanza fotosensibilizzante sulla zona cutanea da trattare e successivamente si illumina con la apposita lampada a luce rossa (per i particolari di questa metodica si rimanda al capitolo dedicato). I peli trattati si indeboliscono progressivamente e quindi il trattamento deve essere ripetuto più volte fino al raggiungimento del risultato desiderato.
Presenta numerosi vantaggi: è adatta anche per peli bianchi e sottili, non necessita di anestesia, si possono trattare vaste superfici cutanee. Dopo il trattamento residua un arrossamento simile a quello di una scottatura solare che persiste per uno o due giorni.

 

Dermatologica di Fiorella Bini - Copyright 2017