Home   
   Chi Siamo   
   Dove Siamo   
   Contatti   
   Links   
   News   
   Tecnologie   
   Attività

Dermatologia Clinica
  Acne
  Verruche
Prevenzione Oncologica
Mappatura nei e tumori
Tricologia
  Test genetico per la calvizie
Medicina Naturale
Radicali Liberi
Trattamenti Antiaging
  Peeling Chimici
  Biorivitalizzazione
  Filler
  Radiofrequenza n.a.
  Terapia Fotodinamica
  Igiene di vita
  Needling
  Veicolazione Transdermica
Radiofrequenze
Terapia Fotodinamica
Fotobiomodulazione LED
Cellulite e adiposità localizzate
Smagliature e Cicatrici
Capillari
Epilazione definitiva
   FOTOBIOMODULAZIONE LED

La luce è indispensabile alla vita ma anche alla salute dell’organismo. Recentemente è stato riscontrato che una particolare luce è in grado di “modulare” l’attività delle cellule viventi. La luce utilizzata è prodotta dai LED (Light Emitting Diode); la lunghezza d’onda più adatta a stimolare le cellule è quella che va dal giallo all’infrarosso.  Un LED è uno speciale diodo che emette luce coerente, monocromatica, non collimata: attualmente trova impiego per l’illuminazione di ambienti , fontane, autovetture; in medicina costituisce la più moderna risposta per il trattamento di patologie ed inestetismi cutanei.

L’energia luminosa emessa dai LED stimola i mitocondri, organuli contenuti nelle cellule, il cui compito è quello di produrre l’energia necessaria per le funzioni biologiche: una sorta di centrale energetica della cellula. Si innesca così una catena di reazioni biochimiche e biofisiche che stimolano le cellule  e portano alla riorganizzazione dei tessuti. La maggiore disponibilità di energia stimola i fibroblasti dermici a produrre fibre collagene ed elastina, da cui dipendono l’elasticità, il turgore e le capacità di sostegno della cute.

Si determina anche un miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica, con incremento del drenaggio tissutale e delle difese immunitarie.

Inoltre l’interazione fra luce e cellule favorisce l’assorbimento di principi attivi fotosensibili attraverso la cute: è possibile quindi veicolare sostanze ad azione stimolante la rigenerazione cellulare, antiossidante, lipolitica ecc. Il trattamento è utile per rivitalizzare i tessuti, sia superficiali che profondi: viene quindi impiegato per il ringiovanimento del viso e del corpo, per il linfodrenaggio e per la riduzione di cicatrici e smagliature, per la cellulite e le adiposità localizzate. L’applicazione dell’energia dei LED sul cuoio capelluto stimola la ricrescita dei capelli determinando un notevole miglioramento di numerosi quadri di calvizie: è particolarmente utile in associazione ai trapianti e alle iniezioni di PRP (plasma ricco di piastrine). Infine riduce l’infiammazione e accelera la guarigione di ulcere e ferite.

Il trattamento con i LED non è doloroso, dura 10-15 minuti e si ripete a cicli con cadenza settimanale o mensile.     
La fotobiomodulazione è una delle metodiche più sicure per il ringiovanimento non ablativo della cute, grazie all’assenza quasi totale di rischi e di effetti collaterali; è totalmente indolore e può essere abbinata ad altre tecniche, chirurgiche e non.

                                                        

Dermatologica di Fiorella Bini - Copyright 2017